Archivio per agosto 2008

05
Ago
08

Boicottaggi

Oggi La Repubblica (ma immagino anche altri siti) riporta anche la notizia relativa al fatto che un paio dei nostri ministri hanno incoraggiato gli atleti italiani a boicottare la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Pechino. Questo per esprimere il dissenso per le violazioni dei diritti umani in Cina.

In principio l’invito al boicottaggio è pure condivisibile ma, come direbbe qualcuno, la domanda sorge spontanea: “perchè non si applica lo stesso principio alle aziende italiane che continuano a trasferire la produzione in Cina in cerca di mano d’opera a basso costo?”.

Ancora una volta ci dimostriamo ipocriti e pavidi. Pronti a dimostrare e a protestare solamente quando non c’è niente da rischiare. Quando però si tratta di affari (e dunque di soldi) il fatto che il nostro interlocutore non rispetti i diritti umani diventa questione di secondaria importanza…

05
Ago
08

Priorità e propaganda

Ho appena dato un’occhiata alla home page del sito della Repubblica.

Semplicemente leggendo i titoli in prima pagina si può capire come ci sia un palese disallineamento tra quelli che sarebbe i bisogni reali delle persone e quelli che invece sono i provvedimenti che il Governo sta prendendo.

Il primo titolo recita: “Maroni: “Basta città insicure via ai superpoteri ai sindaci”” (si narrà di qualche sindaco che abbia già richiesto la spada laser…), poco più in basso il terzo titolo riporta:”Censis: “Più morti bianche che omicidi””.

Di ieri è invece la notizia dell’utilizzo dell’esercito per operazioni di pubblica sicurezza, con il dispiegamento di migliaia di soldati in giro per le città a presidiare i cosiddetti “obiettivi sensibili” (sensibili a che cosa?)

La domanda è: perchè tanta “attenzione” al problema (vero o presunto?) sicurezza? Purtroppo la sensazione che ho è che questo sia un argomento che troppo facilmente suscita l’interesse della pubblica opinione permettendo quindi di focalizzare questa attenzione sul “problema” sicurezza distogliendo la stessa attenzione da problemi ben più importanti ma probabilmente di più difficile soluzione che in realtà attanagliano il nostro Bel Paese …